RSS

Due

31 Ott

???????????Per vivere dentro un corpo femminile bisogna imparare un’arte e mi riferisco a qualsiasi linguaggio -non importa quanto artistico sia- che  aiuti a coltivare visioni di sé diverse da quelle con cui siamo rappresentate. Un’arte rigeneratrice con il suo fermento ma anche generosa con la sua passione per ricompensarci di quello che andiamo perdendo diventando noi stesse. Ci sono stratificazioni su di noi, di come la società patriarcale ha voluto che fossimo e noi abbiamo imparato a diventare: per toglierle dobbiamo separarci sì da qualcosa di estraneo ma anche da una parte di noi stesse, è una specie di scissione che dovrebbe portarci verso la libertà ma che intanto crea il disagio di sentirsi divise.  

Paola Zaccaria in “Virginia Woolf, trama e ordito di una scrittura”: “L’atto dello scrivere viene appunto a  coincidere con il tentativo di separare il vero dall’”addomesticato” nella natura femminile. Atto lungo e doloroso che presuppone uno smembramento progressivo del proprio essere oggi, per ritrovare l’essere originario, l’io incontaminato …Così, in The Waves, Virginia -si è detto- si scinde in sei io…”.

Sentirmi frammentaria mi ha portato alla scrittura, alla poesia così da poter vedere il mio disegno anche attraverso  tracce scomposte.

Lo  psicoanalista francese Didier Anzieu nel suo libro “L’io-pelle” ha introdotto il concetto di io-pelle come rappresentazione che permette di differenziare lo spazio interno da quello esterno: la pelle come confine che permette l’integrità proteggendo dall’aggressione altrui ma anche come mezzo di contatto e scambio con gli altri/e.

A volte sono senza pelle, troppo permeabile e sono le parole quell’io pelle che fa da confine.

Nicoletta Nuzzo

Due

Adesso vengo a dirti

che ho ricevuto anche quando ho perso,

il respiro si era interrotto

e rombava nelle orecchie

fermo  inquieto e senza pace,

il tempo di diventare due

ed  il soffio mi ha di nuovo riempita

in questo nuovo molteplice nome che sono

(Nicoletta Nuzzo, inedita 2013)

Immagine Jane Eccles

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 31/10/2013 in poesia, raccontarsi

 

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: